21 novembre 2016

Cassonetti coibentati e detrazione del 65%

La sostituzione dei singoli cassonetti coibentati senza la sostituzione degli infissi può beneficiare di detrazione fiscale del 65%? A chiederlo è una signora che ci ha contattati attraverso il sito BonusEnergia. Ecco la risposta dell’architetto Alessandro Palazzo, nostro consulente per il risparmio energetico:

“La possibilità di portare in detrazione fiscale il 65% delle spese sostenute per la sostituzione dei cassonetti coibentati è consentita unicamente qualora l’intervento avvenga contemporaneamente alla sostituzione dei serramenti (o dei soli vetri). Malgrado questa circostanza, la sostituzione del vecchio cassonetto con uno isolato termicamente è estremamente redditizia: più del 50% delle dispersioni termiche (e quindi delle perdite economiche) del vano finestra sono da attribuire proprio all’alloggiamento dell’avvolgibile.
Nelle diagnosi energetiche che eseguo sugli edifici esistenti la sostituzione dei cassonetti con monoblocchi coibentati è una delle prime operazioni, in ordine di priorità sui tempi di recupero dell’investimento, che consiglio.”


Articolo di Alessandro Palazzo
​Architetto. Consulente energetico CasaClima, esperto in riqualificazione energetica degli edifici. È professore presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano. Dal 2010 è tra i consulenti della Commissione Europea per il JRC Centro Comune di Ricerca di Ispra (Varese).

Iscriviti alla newsletter

Per sapere prima di tutti quel che succede nel mondo Pronema: nuovi prodotti, aggiornamenti normativi, iniziative e idee.