23 maggio 2017

I certificati che servono per detrarre le schermature solari

Pronema si è dotata di un software certificato che provvede al calcolo del fattore solare in caso di serramenti esterni abbinati ai sistemi di protezione solare.
Siamo così in grado di rilasciare una dichiarazione sia della trasmittanza energetica solare “gtot”, necessaria per la detrazione fiscale, sia del fattore di trasmissione solare “ggl+sh”, indispensabile per rispettare la normativa sul contenimento energetico degli edifici.

Nei vetri installati sulle finestre il fattore solare “g” rappresenta il grado di trasmissione dell’energia solare. Indica cioè quanta energia radiante il vetro trasferisce all’interno dell’ambiente. Tanto più basso risulta il valore “g”, tanto meno i raggi solari raggiungeranno gli ambienti interni degli edifici.

Per quantificare la quantità di radiazione che passa attraverso una vetrata abbinata a una schermatura solare, la normativa italiana individua la trasmittanza energetica solare totale “gtot” come requisito necessario per l’accesso alla detrazione fiscale  stabilita dal Governo. A beneficiarne sono i proprietari di immobili, residenziali e non, che possono così detrarre dalla dichiarazione dei redditi una percentuale delle spese sostenute per la posa e la messa in opera delle schermature solari.

I benefici che derivano dall’utilizzo di tende solari e frangisole sono semplici e immediati: la riduzione dei consumi elettrici dovuti al condizionamento dell’aria negli ambienti e, risultato ancor più importante, l’innalzamento del benessere percepito dagli occupanti durante le calde e sempre più frequenti giornate estive.

Dal parametro “gtot” deriva la suddivisione in 5 classi prestazionali delle schermature solari, a seconda del comfort termico che garantiscono agli ambienti interni.

Classe 0: 0,50 ≤ gtot comfort: decisamente minimo
Classe 1: 0,35 ≤ gtot < 0,50 comfort: minimo
Classe 2: 0,15 ≤ gtot < 0,35 comfort: moderato
Classe 3: 0,10 ≤ gtot < 0,15 comfort: buono
Classe 4: gtot < 0,10 comfort: ottimo

In caso di detrazione fiscale non possiamo inoltre dimenticare che la legislazione vigente sulle prestazioni energetiche degli edifici richiede l’utilizzo di schermature solari come minimo appartenenti alla classe 2, escludendo quindi quelle in classe 0 e 1.

Il DM del 26.06.2015 stabilisce infatti che, in presenza di una schermatura solare mobile, il fattore “ggl+sh” deve essere inferiore o uguale a 0,35.

Quindi un contribuente che volesse utilizzare l’Ecobonus per detrarre qualunque tipo di schermatura solare, dovrebbe pretendere l’emissione di un certificato rilasciato dal produttore che dichiari che la schermatura solare acquistata appartiene alla classe 2 (oppure 3 o 4) come prescrive il decreto.

Tra i dispostivi di protezione solare che ombreggiano le finestre di abitazioni, uffici e negozi, rientrano i prodotti proposti da Pronema nel suo catalogo di tende da sole e frangisole per esterni.
Per consentire ai propri utenti l’accesso completo alla detrazione fiscale e il rispetto delle disposizioni legislative in materia di efficienza energetica degli edifici, Pronema accompagna i propri dispositivi per il controllo solare con le dichiarazioni della classe di protezione solare “gtot” e del valore “ggl+sh”.

Per uno sguardo più approfondito sul tema, vi invitiamo leggere l’articolo “In che modo Pronema certifica il fattore di protezione delle schermature solari?“.

———————————————————–

Aggiornamento del 24 gennaio 2018.

Il 23 dicembre 2017 il Governo italiano ha ufficialmente confermato, fino al 31 dicembre 2018, gli incentivi fiscali, tra cui gli ecobonus, dedicati agli interventi di miglioramento delle prestazioni energetiche delle singole unità immobiliari. Tra le novità: scende dal 65 al 50% la detraibilità fiscale delle schermature solari. E ci sono notizie anche per i condomini e chi intende riqualificare a verde gli spazi.

Trovi qui l’articolo: Cosa cambia nel 2018 con la proroga dei bonus fiscali


Articolo di Alessandro Palazzo
​Architetto. Consulente energetico CasaClima, esperto in riqualificazione energetica degli edifici. È professore presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano. Dal 2010 è tra i consulenti della Commissione Europea per il JRC Centro Comune di Ricerca di Ispra (Varese).

Iscriviti alla newsletter

Per sapere prima di tutti quel che succede nel mondo Pronema: nuovi prodotti, aggiornamenti normativi, iniziative e idee.