24 giugno 2016

Ecobonus: cosa si rischia se la detrazione venisse contestata?

“Per beneficiare degli ecobonus, nell’elenco di attività svolte per la riqualificazione energetica di un edificio ho inserito una spesa che non corrisponde ai requisiti di detraibilità: quali sanzioni rischio se venisse contestata?”

Abbiamo chiesto nuovi chiarimenti all’architetto Alessandro Palazzo, nostro consulente ed esperto in risparmio energetico.

Cosa succederebbe in caso di contestazione della detrazione?
Si rischia di incorrere nel reato di evasione fiscale generato da una falsa dichiarazione e da un mancato introito da parte dell’Agenzia delle Entrate. La legge prevede che il controllo da parte delle autorità competenti possa essere svolto in qualsiasi momento nell’arco dei dieci anni di godimento del beneficio fiscale. Se l’Agenzia delle Entrate, a seguito di un controllo formale ai sensi dell’articolo 36ter del DPR 600/1973, rilevasse delle inesattezze, procederebbe a un accertamento. Qualora risultassero delle violazioni, la norma prevede la restituzione di quanto beneficiato. La sanzione è pari al 30%, riducibile al 20% se il pagamento avvenisse entro 30 giorni dalla notifica dell’accertamento.

Le zanzariere, sono detraibili sì o no?
La Legge di Stabilità ha rinnovato fino a tutto il 2016 la possibilità per i proprietari di immobili di detrarre il 65% delle spese sostenute, fino a un importo di 92.000 euro per unità immobiliare, per l’acquisto e la posa delle schermature solari. Si tratta di sistemi mobili, applicati solidalmente all’edificio, in grado di proteggere le superfici vetrate dall’irraggiamento solare mediante schermature tecniche.
Il dibattito aperto sulle zanzariere ci vede impegnati. Stiamo cercando di approfondire l’eventuale possibilità di intenderle come schermature solari, e quindi fiscalmente agevolabili. Le informazioni raccolte attualmente ci inducono, a tutela dei contribuenti, a sconsigliare dal richiederne la detrazione.
Abbiamo infatti rivolto, in due occasioni (il 13 maggio 2015 e il 4 maggio 2016), una specifica domanda all’ENEA. È l’Ente per le Nuove tecnologie l’Energia e l’Ambiente che gestisce le detrazioni fiscali per il risparmio energetico  fin dalla loro istituzione e detiene l’incarico di effettuare le verifiche e i controlli dei requisiti richiesti dalle norme. In entrambe le occasioni l’opinione espressa è che le zanzariere non rientrano nella definizione di schermatura solare.
Secondo noi il parere di ENEA (che comunque non ha valore legale) è coerente con l’obiettivo del beneficio fiscale: ottenere un risparmio energetico. Non intravvediamo infatti alcuna possibilità di limitare le entrate solari da parte delle comuni zanzariere. Nell’ambiente interno non si rileverebbe quindi un apprezzabile abbassamento delle temperature tale da consentire una riduzione dei consumi elettrici dovuti agli impianti di condizionamento installati nelle nostre case, uffici, negozi, ecc.

Cosa sta facendo ancora Pronema per ottenere più chiarezza?
In questi giorni abbiamo inviato all’Agenzia delle Entrate un interpello sulla detraibilità delle zanzariere. Confidiamo così di ottenere una risposta definitiva. Terremo costantemente aggiornati i clienti sugli sviluppi.

———————————————————–

Aggiornamento del 24 gennaio 2018.

Il 23 dicembre 2017 il Governo italiano ha ufficialmente confermato, fino al 31 dicembre 2018, gli incentivi fiscali, tra cui gli ecobonus, dedicati agli interventi di miglioramento delle prestazioni energetiche delle singole unità immobiliari. Tra le novità: scende dal 65 al 50% la detraibilità fiscale delle schermature solari. E ci sono notizie anche per i condomini e chi intende riqualificare a verde gli spazi.

Trovi qui l’articolo: Cosa cambia nel 2018 con la proroga dei bonus fiscali


Articolo di Gianmarco Martinotti
​Socio e presidente del consiglio di amministrazione di Pronema S.r.l. Si occupa dell’organizzazione generale, della direzione commerciale e del marketing. È socio e membro del consiglio di amministrazione di Cogem S.r.l., società immobiliare con sede a Milano. Il tempo libero lo dedica principalmente alla famiglia, alla lettura, al running, alla montagna ed al golf.

Iscriviti alla newsletter

Per sapere prima di tutti quel che succede nel mondo Pronema: nuovi prodotti, aggiornamenti normativi, iniziative e idee.