30 luglio 2015

Quali documenti servono per usufruire del bonus fiscale del 65%?

Un nostro rivenditore ci chiede chiarimenti sulla detrazione fiscale delle schermature solari. Ecco il suo messaggio:

Come rivenditore di schermature solari e zanzariere, il  mio cliente mi chiede di poter usufruire di questo incentivo. Essendo un privato posso fornirgli ricevuta fiscale o è meglio emettere fattura con codice fiscale del cliente? E ancora quali documenti mi deve fornire il mio fornitore di schermature oltre alla fattura e al libretto di certificazione prodotto Per il pagamento, posso chiedere un acconto?

Qui di seguito la nostra risposta:
Gentile signore,
le fatture emesse dal rivenditore (di acconto e/o di saldo) devono essere saldate dal beneficiario della detrazione fiscale, entro il 31 dicembre 2015, mediante bonifico bancario eseguito su apposito modulo reperibile presso gli istituti bancari.
Per accedere all’incentivo fiscale, il beneficiario deve inoltrare telematicamente la richiesta di detrazione tramite il portale dell’ENEA entro 90 giorni dalla fine dei lavori.
Il beneficio fiscale, nella misura del 65% sulle spese sostenute, spetta per l’acquisto e la posa in opera delle schermature solari, dotate ove previsto di marcatura CE, così come definite nell’allegato M al D.lgs. n. 311 del 29 dicembre 2006, poi sostituito dall’allegato B del Decreto datato 26 giugno 2009.
La detrazione fiscale è valida sia per le nuove installazioni sia per la sostituzione di dispositivi esistenti. Le norme citate non prevedono determinati requisiti di prestazione energetica, quindi tutti i prodotti che rientrano nella definizione di schermature solari beneficiano della detrazione fiscale, come ad esempio le tende alla veneziana, le tapparelle, le persiane a battente, alla veneziana o a soffietto, le tende esterne a bracci pieghevoli o rotanti, a rullo, verticali, oppure i lucernari e le finestre sul tetto.
Le zanzariere non sono detraibili (benché elencate nella normativa EN 13561). Abbiamo avuto conferma di ciò dopo aver interpellato direttamente l’ENEA, l’ente preposto al coordinamento tecnico della gestione delle detrazioni fiscali.
Cordiali saluti
arch. Alessandro Palazzo
Altre informazioni sui Bonus Energia sono disponibili in un sito internet, costantemente aggiornato, che abbiamo specificatamente predisposto. Si tratta della nostra GUIDA AGLI INCENTIVI STATALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO che trovate qui.

———————————————————–

Aggiornamento del 24 gennaio 2018.

Il 23 dicembre 2017 il Governo italiano ha ufficialmente confermato, fino al 31 dicembre 2018, gli incentivi fiscali, tra cui gli ecobonus, dedicati agli interventi di miglioramento delle prestazioni energetiche delle singole unità immobiliari. Tra le novità: scende dal 65 al 50% la detraibilità fiscale delle schermature solari. E ci sono notizie anche per i condomini e chi intende riqualificare a verde gli spazi.

Trovi qui l’articolo: Cosa cambia nel 2018 con la proroga dei bonus fiscali


Articolo di Alessandro Palazzo
​Architetto. Consulente energetico CasaClima, esperto in riqualificazione energetica degli edifici. È professore presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano. Dal 2010 è tra i consulenti della Commissione Europea per il JRC Centro Comune di Ricerca di Ispra (Varese).

Iscriviti alla newsletter

Per sapere prima di tutti quel che succede nel mondo Pronema: nuovi prodotti, aggiornamenti normativi, iniziative e idee.