re12 agosto 2019
Residenze

Residenze


Monoblocchi termoisolanti per una casa in legno ad alta efficienza

Monoblocchi termoisolanti Pronema

Negli ultimi anni le costruzioni in legno hanno conquistato importanti quote nel mercato dell’edilizia a basso consumo energetico. Il legno è un materiale naturale, coibente, con proprietà antisismiche, resistente al fuoco e facilmente adattabile alle scelte progettuali. Il processo industrializzato di pre-fabbricazione garantisce inoltre certezza sui tempi e sui costi di realizzazione.

 

Lo studio di progettazione Studiodue ha suggerito l’utilizzo delle lastre in X-lam per le pareti. La solidità del legno lamellare garantisce ottime prestazioni acustiche e un eccezionale comportamento durante la stagione estiva. L’involucro della costruzione è ulteriormente avvolto da un isolamento termico in lana di roccia e, per la copertura, è previsto l’utilizzo del verde estensivo, che facilita il raffrescamento naturale degli ambienti mediante processi di evapotraspirazione.

 

Su tutte le aperture esterne sono stati installati i monoblocchi termoisolanti Pronema in XPS.

 

L’adozione di questi dispositivi coibentati in un edificio di nuova costruzione, come anche nel caso di una riqualificazione energetica, presenta numerosi vantaggi; per i progettisti, per l’impresa di costruzione e per gli utenti finali.

 

• Risoluzione dei ponti termici dovuti ai serramenti esterni;

• Semplificazione delle operazioni di installazione dei serramenti stessi;

• Prevenzione dai fenomeni di condensazione e dall’insorgenza di muffe;

• Notevole risparmio sulle spese energetiche;

• Riscaldamento confortevole e uniformemente distribuito;

• Miglioramento del comfort acustico.

 

La strategia energetica perseguita permette a questa villa di raggiungere la certificazione in classe A3. È un obiettivo ambizioso che si traduce in bollette leggere e benessere abitativo.