25

febbraio

2020


approfondimenti
approfondimenti

Tessuti spalmati per tende da sole: cosa li rende migliori dei tradizionali tessuti acrilici

tessuti-spalmati-e-tessuti-acrilici
Pronema Newsroom Articolo di Alessandro Palazzo

La scelta del tessuto è fondamentale per ottenere il massimo in termini di prestazioni, comfort, risparmio energetico e durata.

25 febbraio 2020


25 febbraio, 2020

I tessuti disponibili per la protezione dei serramenti vetrati sono principalmente due: il classico acrilico impermeabilizzato e le innovative membrane composite in poliestere rivestite in PVC spalmato.

Diciamo subito che se, per realizzare le proprie tende di qualità, Pronema ha scelto i tessuti spalmati è per la loro elevata tecnologia e innovazione. Ma analizziamo nel dettaglio quali sono le caratteristiche delle due soluzioni, solo apparentemente simili tra loro. 

Con il tradizionale tessuto acrilico impermeabile - che per intenderci è composto dal tipico filato utilizzato nei comuni ombrelloni da spiaggia - fino a pochi anni fa si confezionava la grandissima parte delle tende da sole. Si tratta di un prodotto disponibile in un'ampia gamma di colori e fantasie, ed è la ragione per cui ancora oggi è molto diffuso.

Sempre più spesso all’acrilico si preferiscono oggi le membrane composite (tessuti spalmati), caratterizzate da proprietà tecniche che le rendono più funzionali.

L’armatura tessile delle membrane composite si ottiene da poliestere ad alta tenacità. Questo cuore meccanico viene poi protetto da un rivestimento a base di resina in polimero termoplastico colorato, ulteriormente nobilitato da un processo di laccatura tale da rendere la superficie glossy, opaca, satinata o goffrata. Inoltre, si utilizzano tecniche di confezionamento waterproof, in grado di offrire interessanti soluzioni progettuali anche nel caso di installazioni di grandi dimensioni. Il risultato è un materiale high-tech ideale per tutte le applicazioni outdoor che richiedono resistenza, maggior impermeabilità e durata nel tempo. 


Ecco in sintesi i vantaggi delle membrane composite:

 


Da tutto ciò ne consegue un vantaggio sia per il comfort abitativo, sia per il risparmio energetico derivante da un più moderato utilizzo degli impianti di condizionamento.


Nella foto: Tenda da sole CAP C, cappottina circolare

Ma non solo. L’operazione di spalmatura rende le membrane idonee alla confezione tramite saldatura, che garantisce la massima tenuta all’acqua, mentre il sottile layer di laccatura superficiale rende il materiale resistente allo sporco, agli agenti atmosferici e agli inquinanti, che scivolano via senza intaccare il tessuto. 

 

Non da ultimo i tessuti spalmati possono essere trattati per ottenere un effetto ventilato. La particolare costruzione tessile permette di ottenere una texture altamente permeabile all’aria, ossia traspirante. Il risultato è una tela micro-forata capace di evitare il surriscaldamento dello spazio tra la schermatura solare e la superficie vetrata. La micro-foratura regola inoltre l’apporto di luce naturale, generando il cosiddetto effetto filtrante, utile a evitare fenomeni di abbagliamento senza precludere l’illuminazione naturale. Si tratta di una notevole innovazione capace di aumentare la visibilità dall’interno verso l’esterno, mantenendo la privacy degli ambienti, che rimangono protetti da indiscreti sguardi esterni.

 

L’insieme di caratteristiche uniche rendono i tessuti tecnici filtranti la soluzione ideale per la realizzazione di tende da sole a caduta (con movimentazione parallela alla vetrata) che da un punto di vista estetico, energetico e del comfort raggiungibile sono la scelta migliore nel settore residenziale, terziario e scolastico.
I tessuti utilizzati per confezionare le nostre tende, disponibili in una notevole varietà di colori, texture ed effetti provengono per la gran parte dalla gamma Soltis, prodotta da Serge Ferrari. Una firma di lunga esperienza. L’unica a poter utilizzare la tecnologia di pretensionamento bidirezionale del tessuto brevettata “Précontraint”. Un trattamento unico, che rende il materiale estremamente stabile dimensionalmente, sottile, planare e durevole nel tempo, grazie alla sua elevata resistenza outdoor.

 

Approfondimenti
Per conoscere altre caratteristiche dei tessuti - in relazione al controllo solare, ottico e luminoso - consigliamo la lettura dell'articolo Come scegliere i tessuti che proteggono dal sole.
Per ottenere tutte le informazioni su come sfruttare l’Ecobonus solare - la detrazione fiscale del 50% delle spese di acquisto di una tenda da sole e delle schermature in generale - suggeriamo di visitare al nostro sito BonusEnergia.

Articolo di Alessandro Palazzo

​Architetto, consulente energetico CasaClima, esperto in riqualificazione energetica degli edifici. È professore presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano.

Architect, CasaClima energy consultant, an expert in energy requalification of buildings. He is a professor at the Design School of the Politecnico di Milano.

Condividi la notizia