14 ottobre 2016

In che modo Pronema certifica il fattore di protezione delle schermature solari?

Esiste un software certificato apposito. Esegue il calcolo del fattore solare totale dei serramenti in abbinamento alle schermature e rilascia una dichiarazione sia della trasmittanza energetica solare totale gtot, secondo il metodo di calcolo previsto dalla norma UNI EN 11336-1, sia del fattore di trasmissione solare totale ggl+sh.

Cosa rappresentano questi due parametri?
Nei vetri installati sulle finestre, il fattore solare g rappresenta il grado di trasmissione dell’energia solare. Indica cioè quanta energia radiante il vetro trasferisce all’interno dell’ambiente. Tanto più basso risulta il valore del fattore solare di una vetrata, tanto meno le radiazioni solari potranno raggiungere l’interno degli edifici. Logicamente durante la stagione invernale vorremmo sfruttare al massimo l’energia solare incidente sulle superfici vetrate (che dovrebbero quindi avere un fattore g elevato), mentre d’estate vorremmo proteggerci dalle entrate solari, tramite quindi l’adozione di dispositivi mobili di ombreggiamento.

Per quantificare la porzione di radiazione incidente passante attraverso una vetrata abbinata a una schermatura solare, la normativa europea individua la trasmittanza energetica solare totale tot , come caratteristica essenziale prevista per la marcatura CE.

In Italia il parametro gtot, da cui deriva la suddivisione in classi prestazionali delle schermature, è indicato come requisito necessario per l’accesso agli incentivi fiscali.

La norma UNI EN 14501 identifica le caratteristiche di comfort termico delle schermature solari suddividendole in 5 classi di prestazione: dalla 0, la peggiore, alla classe 4.

Le caratteristiche di comfort termico richiamate nella norma riguardano la capacità della chiusura oscurante di mantenere, in un ambiente esposto direttamente all’irraggiamento solare, una temperatura più confortevole rispetto a quella che si avrebbe in sua assenza.

Classe 0:     0,50 ≤ gtot comfort: decisamente minimo

Classe 1:     0,35 ≤ gtot < 0,50 comfort: minimo

Classe 2:     0,15 ≤ gtot < 0,35 comfort: moderato

Classe 3:     0,10 ≤ gtot < 0,15 comfort: buono

Classe 4:     gtot < 0,10 comfort: ottimo

Fattore solare, schermature e detrazione fiscale
Come sappiamo, per limitare il fabbisogno energetico per la climatizzazione estiva e di contenere la temperatura interna degli ambienti, il Parlamento ha previsto incentivi fiscali per una percentuale delle spese sostenute relative alla posa e alla messa in opera delle schermature solari.

I benefici che derivano dall’utilizzo di tende solari e frangisole sono semplici e immediati: la riduzione dei consumi elettrici dovuti al condizionamento dell’aria negli ambienti e, risultato ancor più importante, l’innalzamento del benessere percepito dagli occupanti durante le calde e sempre più frequenti giornate estive.

Tra i dispostivi di protezione solare che ombreggiano le finestre delle nostre abitazioni, uffici, negozi, rientrano i prodotti proposti da Pronema nel suo catalogo di tende da sole e frangisole per esterni che hanno le caratteristiche tecniche per accedere agli strumenti di detrazione fiscale.
Il fattore di trasmissione solare totale con schermatura utilizzata ggl+sh, definito unicamente nella norma UNI TS 11300, è invece richiesto dalla legislazione relativa al rispetto delle prestazioni energetiche minime degli edifici oggetto di interventi che incidono sull’involucro trasparente.

Gli sviluppi legislativi dell’ultimo anno infatti, riconoscendo il ruolo fondamentale che giocano nel bilancio energetico dell’edificio, hanno correttamente indicato le schermature solari come soluzione tecnologica efficace per ombreggiare e impedire il surriscaldamento estivo degli ambienti interni.

Ricordiamo a tal proposito che il DM del 26.06.2015, che ridefinisce i requisiti minimi in materia di prestazioni energetiche degli edifici, in caso di sostituzione dei componenti finestrati esposti all’irraggiamento diretto e orientati da Est a Ovest passando per Sud, stabilisce che in presenza di una schermatura solare mobile, il fattore ggl+sh deve essere inferiore o uguale a 0,35 (valore che corrisponde alla prestazione minima della classe 2). I pedici “gl” e “sh” indicano che il contenimento dell’energia solare incidente è calcolato sommando alla capacità del vetro (gl: glazing) di schermare l’energia radiante, il contributo dovuto alla presenza di una schermatura solare (sh: shading).

Quindi un contribuente che volesse utilizzare l’Ecobonus per detrarre qualunque tipo di schermatura solare dovrebbe pretendere l’emissione di un certificato rilasciato dal produttore, che dichiari che la schermatura solare acquistata appartiene alla classe 2 (oppure 3 o 4) come prescrive il Decreto Requisiti minimi.

Pronema, infatti, accompagna i propri dispositivi per il controllo solare con le dichiarazioni della classe di protezione solare gtot e del valore ggl+sh, per consentire ai propri utenti l’accesso completo alla detrazione fiscale del 65% e il rispetto delle ultime disposizioni legislative in materia di efficienza energetica degli edifici.

———————————————————–

Aggiornamento del 24 gennaio 2018.

Il 23 dicembre 2017 il Governo italiano ha ufficialmente confermato, fino al 31 dicembre 2018, gli incentivi fiscali, tra cui gli ecobonus, dedicati agli interventi di miglioramento delle prestazioni energetiche delle singole unità immobiliari. Tra le novità: scende dal 65 al 50% la detraibilità fiscale delle schermature solari. E ci sono notizie anche per i condomini e chi intende riqualificare a verde gli spazi.

Trovi qui l’articolo: Cosa cambia nel 2018 con la proroga dei bonus fiscali


Articolo di Alessandro Palazzo
​Architetto. Consulente energetico CasaClima, esperto in riqualificazione energetica degli edifici. È professore presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano. Dal 2010 è tra i consulenti della Commissione Europea per il JRC Centro Comune di Ricerca di Ispra (Varese).

Iscriviti alla newsletter

Per sapere prima di tutti quel che succede nel mondo Pronema: nuovi prodotti, aggiornamenti normativi, iniziative e idee.